Chiama ora: +39 051 645 0411 info@lifeiris.eu

Aree Industriali

Con questa azione si entra nel vivo degli interventi per l’adattamento climatico a scala di area industriale. Sulla base della specifica analisi del rischio già condotta nell’azione preparatoria per ogni area industriale vengono individuate una serie di azioni di miglioramento della resilienza, raggruppate in un Piano d’azione che dettaglia obiettivi specifici, tempi, modalità e risorse. Le due aree industriali per le quali viene condotta la sperimentazione sono localizzate nelle province di Modena e di Ferrara e si caratterizzano per la gestione unitaria nonché per il fatto di essere qualificate come Aree Produttive Ecologicamente Attrezzate, ai sensi della normativa regionale dell’Emilia Romagna.

Area industriale di Bomporto (MO)

Superficie: 95 ettari circa
Imprese: 80, in prevalenza manifatturiere
Soggetto Gestore: C.A.P. (Consorzio Attività Produttive)

Principali fattori di rischio climatico individuati:
– trombe d’aria
– ondate di calore
– precipitazioni di forte intensità (in particolare riferite ad esondazioni fluviali)

Potenziali danni
– danni agli strumenti di lavoro,
– danni alla continuità dell’attività e alle infrastrutture
– peggioramento della salute e sicurezza dei lavoratori

Analisi del rischiovai alla sezione documenti

Principali azioni di adattamento climatico individuate:

Azione 1 –  Info Point per le aziende
Azione 2 – Formazione per le aziende
Azione 3 – Sportello Clima per le aziende
Azione 4 – Piano di emergenza e allertamento automatico
Azione 5 – Simulazione del comfort outdoor ex-ante ed ex-post
Azione 6 – Forestazione urbana
Azione 7 – Giardino tascabile
Azione 8 – Pavimentazioni drenanti
Azione 9 – Giardini della pioggia
Azione 10 – Bacino inondabile
Azione 11 – Materiali ‘freddi’
Azione 12 – Implementazione degli strumenti urbanistici comunali
Azione 13 – Illuminazione a led

Piano di Adattamento Climaticovai alla sezione documenti

 

Coinvolgimento degli stakeholder:

 

Incontri formativi:

Per approfondire – http://www.capmodena.it/life-iris-improve-resilience-of-industry-sector

 

 

Area industriale di S. Giovanni di Ostellato (FE)

Superficie: 120 ettari circa
Imprese: 30, in prevalenza manifatturiere
Soggetto Gestore: SIPRO

Principali fattori di rischio climatico individuati:
– trombe d’aria
– ondate di calore

Potenziali danni
– danni agli strumenti di lavoro,
– danni alla continuità dell’attività e alle infrastrutture
– peggioramento della salute e sicurezza dei lavoratori

Analisi del rischiovai alla sezione documenti

Principali azioni di adattamento climatico individuate:
Azione 1 – Adaptation Helpdesk per le aziende
Azione 2 – Formazione per le aziende
Azione 3 – Industrial Adaptation Assessment
Azione 4 – Supporto nell’elaborazione di un Piano di Adattamento Aziendale ai Cambiamenti Climatici
Azione 5 – Adattamento e mitigazione ondate di calore
Azione 6 – Adattamento e mitigazione esondazione dei fiumi
Azione 7 – Salvaguardia Ecosistemi endemici e in via di insediamento
Azione 8 – Adattamento e mitigazione siccita’
Azione 9 – Adattamento e mitigazione tromba d’aria
Azione 10 – Adattamento e mitigazione surriscaldamento degli edifici

Piano di Adattamento Climaticovai alla sezione documenti

Coinvolgimento degli stakeholder:

 

Incontri formativi:

 

Per approfondirehttp://www.siproferrara.com/index.php/it/progetti-speciali/progetto-iris